Pietra di luna


E' un feldspato riccamente colorato, che esibisce iridescenze blu, rosse e bianche. Ha inclusioni naturali bianche e nere che aggiungono complessità e profondità al suo aspetto. E' largamente usata in gioielleria ed ha una durezza di 6. In principio era detto ortose, nome ancora oggi utilizzato che deriva dal greco orthos=dritto a causa della sfaldabilità lungo le direzioni del prisma; poichè nella zona di Karlsbad si rinvenivano molti ortoclasi geminati (con una particolare geminazione, dove i cristalli si sviluppano l'uno a lato dell'altro e si compenetrano), la geminazione prese il nome di tipo Karlsbad. La varietà di ortoclasio detta adularia, deve invece il suo nome al Monte Adula (Alpi svizzere) dove si rinviene nelle fessure delle rocce alpine. l'ortoclasio ha una varietà detta adularia (o pietra di luna o lunaria) a causa del fenomeno ottico dell'adularescenza (lampi di colore azzurrastro che ricordano i bagliori della luna) a volte accompagnato dal fenomeno ottico del gatteggiamento.
 

Ultimo Aggiornamento del sito
31 Luglio 2012

VisaMastercardPayPalVerified by VisaGestPaySella

Sfera cristallo, palla cristallo, minerali, geode, geodi, Agata, Agata corniola, Ametista, Calcedonio, Calcite, Citrina, Diaspro, Labradorite, Lapis lazuli, Malachite, Occhio di tigre, Onice a bande, Onice bianca, Onice nera, Pietra di luna, Quarzo affumicato, Quarzo naturale, Quarzo nero, Quarzo rosa, Quarzo rutilato

Copyright © 2005 COJEDA S.R.L.
Ruelle Laurent Revel, 2 - 11017 Morgex (Aosta) - ITALY ::: P.IVA IT01085120077
All rights reserved.

WEB DESIGN DIGIVAL